Comune di Palestrina

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Il Comune Informa Comunicati Stampa Protocollo Operativo Sperimentale

Protocollo Operativo Sperimentale

E-mail Stampa PDF

Rodolfo LenaFirmato il Protocollo Operativo Sperimentale per Contrastare il Fenomeno dell'Abbandono, dell'Evasione e della Dispersione Scolastica

Realizzare la vigilanza sull'adempimento del dovere all'istruzione attraverso un coordinamento interistituzionale diretto all'individuazione, valutazione e trattamento precoce del disagio scolastico dei minori.

prot6

Rafforzare l'attività preventiva di secondo livello dei servizi sociosanitari, finalizzata a verificare le reali condizioni ambientali e familiari che determinano la situazione del disagio scolastico del minore e attuare in favore della famiglia gli interventi di sostegno e aiuto per sostenerla nel suo ruolo educativo pedagogico.

prot2

Questi gli obbiettivi prioritari del Protocollo Operativo Sperimentale per Contrastare il Fenomeno dell'Abbandono, dell' Evasione e della Dispersione Scolastica, firmato, mercoledì 5 Maggio nell'Aula Consiliare di Palazzo Verzetti, dal Comune di Palestrina, la ASL RMG5 Distretto di Palestrina, il Tribunale Ordinario di Tivoli, la Scuola 293° Circolo Didattico ‘Karol Wojtyla', la Scuola 256° Circolo Didattico ‘G. Mameli' e la Scuola Media ‘G. Pierluigi' di Palestrina.
Un modello operativo integrato e a rete, quindi, per il monitoraggio, la prevenzione e la gestione del fenomeno della dispersione scolastica sul territorio di Palestrina, proposto e promosso dai servizi per la realizzazione di buone prassi. Un'azione concreta per sensibilizzare e coinvolgere il livello istituzionale (Scuole, Comuni, Asl, Autorità Giudiziaria) nella costruzione di una cultura che promuova il benessere psicofisico dei minori e quello della legalità; nonché unificare le diverse procedure finora attivate separatamente da ciascun Ente.prot4
Un progetto importante nato dall'osservazione di come i servizi sociali e socio sanitari si trovino a trattare situazioni di minori che manifestano, con modalità diverse, problematiche relative all'esperienza scolastica. Un disagio generalizzato che interessa gli ambiti di tipo educativo, relazionale e familiare.
Dalla costatazione della stretta connessione esistente tra il malessere scolastico, quindi, e l'insorgere del disagio giovanile, i referenti delle Istituzioni coinvolte si sono incontrati, a Gennaio 2009, per condividere prassi operative e promuovere interventi integrati e a sistema.
Da qui, dopo un attento ed articolato lavoro di analisi e di controllo, il Protocollo Operativo Sperimentale con la finalità di individuare precocemente il disagio espresso in ambito scolastico attraverso l'applicazione di procedure celeri e mirate, a cura della Dott.ssa Stefania De Rose, Servizi Sociali - Comune di Palestrina e della Dott.ssa Anna Catarinella, responsabile del servizio Tutela, Salute Mentale e Riabilitativa - Età Evolutiva - ASL RMG5.
Ad aprire i lavori il Dott. Erminio Fiasco, Responsabile Servizi Sociali - Comune di Palestrina e coordinatore della seduta
‘Studi recenti hanno evidenziato l'esistere di una stretta connessione tra la dispersione scolastica e la devianza minorile. Un fenomeno complesso che deve, inevitabilmente, essere affrontato con un forte e costante impegno istituzionale...è importante favorire l'inserimento scolastico e motivare l'alunno alla ripresa della scuola. Oggi intendiamo avviare un percorso integrato di sostegno socio educativo al minore e al suo nucleo familiare.'
prot3
‘Il fenomeno dell'abbandono, dell'evasione e della dispersione scolastica
- ha sottolineato l'Assessore per le Politiche Sociali, Igino Macchi - è uno dei nodi fondamentali che la società di oggi deve affrontare e risolvere per favorire la crescita culturale e civile di tutti i cittadini. Negli ultimi tempi anche nel nostro territorio il fenomeno sta toccando numeri significativi che non possono non preoccuparci in quanto responsabili delle Istituzioni impegnate nel compito della costruzione di una cultura volta alla promozione del benessere psicofisico dei giovani.'
Ogni azione per la prevenzione del disagio e il perseguimento del successo formativo - ha continuato il Sindaco Rodolfo Lena - può essere efficace solo se trasversale a tutti i livelli istituzionali e territoriali. E' necessario porre in essere un sistema integrato di coordinamento fra le istituzioni coinvolte nell'esercizio delle attività finalizzate al potenziamento della crescita culturale e professionale dei giovani attraverso una condivisione di prassi operative. Il Protocollo Operativo per il Contrasto dell'Abbandono e dell'Evasione Scolastica, pertanto, vuole essere uno strumento per una pratica effettiva dell'integrazione Istituzionale in un settore così delicato e importante sul paino sociale come quello della dispersione scolastica e del disagio socio - educativo.
Concorde il Presidente del Tribunale Ordinario di Tivoli, il Dott. Bruno Ferraro
Sono particolarmente lieto - ha esordito - di aver partecipato a questo importante progetto di crescita sociale ed educativa.'
Mi sto impegnando in prima persona - continua - affinché i tribunali si aprano al territorio....non solo come agenti repressivi...ma soprattutto come enti propulsivi in grado di valorizzare diritti e doveri dei minori anche grazie all'azione dei giudici, da non intendere come meri applicatori della legge, ma come sentinelle vigili sui nostri ragazzi e su tutto il territorio di riferimento.'
‘E con enorme piacere
- conclude - comunico la volontà di intitolare il Tribunale a San Giovanni Bosco, primo educatore della famiglia e dei minori.'
Entusiaste le realtà socio - sanitarie del territorio, gli studenti, i genitori e i rappresentanti dei Consigli d'Istituto presenti ai lavori.

prot5

 

pastedimage

 

escuolapa


assessoratopianificazionedel-territorio


Comune di Palestrina

Comune di Palestrina
Palazzo Verzetti, Via del Tempio, 1
00036 Palestrina (Roma)
Tel. 06/953021 Fax 06/95302241
info@comune.palestrina.rm.it
protocollo@comune.palestrina.legalmail.it
P. IVA 03577071008
CF 01319240584